7 ottobre 2015

Suntrading per BergamoScienza 2015

Suntrading e Sunsaving sono liete di partecipare come sponsor ufficiale di BergamoScienza 2015.

Per l’occasione Suntrading e Sunsaving hanno sostenuto la realizzazione di 7 lastre rappresentanti 7 scienziati che hanno cambiato la storia dell’umanità: Galileo Galilei, Robert Hooke, John Dalton, Charles Darwin, Albert Einstein, Alan Mathison Turing e James Watson.

Ogni giorno anche noi abbiamo raccontato le grandi scoperte di questi “magnifici” 7 scienziati, + 1,  il compositore originario della nostra città che ha cambiato la storia della musica Gaetano Donizetti.

DONIZSitoSUN

Gaetano Donizetti (1797-1848) è uno dei più importanti e talentuosi musicisti che sia nato a Bergamo e quest’anno la città natale del compositore gli dedica la stagione dell’opera.

Il 15 Ottobre apre la Prima del Don Pasquale (15-17 Ottobre), a seguire verrà rappresentata Anna Bolena (27-29 Novembre).

www.donizetti.org

 

Le lastre sono state realizzate da Pigmenti, una giovane realtà di Bergamo che promuove l’arte pubblica a Bergamo attraverso la realizzazione di opere da parte di artisti italiani e stranieri e attraverso la trasmissione di saperi da parte degli artisti ai giovani del territorio.

Gli artisti che hanno realizzato le opere sono Orticanoodles, un duo di street artist che utilizzano lo stencil come forma espressiva, ultimamente nella rappresentazione di famosi leader.

 

7 SCIENZIATI PER 7 SCOPERTE – Piazza V.Veneto Bergamo 2-18 Ottobre 2015

James Watson (1928) è uno dei ricercatori che ha scoperto la struttura del DNA e vinse il nobel per la medicina nel 1962.

james watson

La sua formazione da ornitologo venne deviata per la genetica quando lesse il libro “What is life?” di Schrodinger e pochi anni dopo Watson, Crick e Wilkins scoprirono la struttura ad elica del DNA.

Nel 1988 Watson fu alla guida del Progetto Genoma Umano fino al 1992. Watson lasciò il suo posto perché contrario al diritto d’autore sui geni.

 


 

Alan Turing (1912-1954) è l’uomo che per primo parlò di intelligenza artificiale e che formulò il concetto di algoritmo.

alan turingEbbe un ruolo fondamentale per il governo britannico nella decrittazione dei complessi codici nazisti delle macchine Enigma.

Dopo la seconda guerra mondiale si dedicò alla teorizzazione di macchine che potessero simulare il cervello umano, provocando scalpore.

 


Albert Einstein (1879-1955) è forse il simbolo per eccellenza del fisico contemporaneo.

Vinse il Premio Nalbert einsteinober nel 1921 per i contributi che apportò alla fisica teorica, specialmente per la legge dell’effetto fotoelettrico, ma è più noto ai più per la teoria della relatività.

 

 

 


Charles Darwin (1809-1882) è uno degli scienziati più noti al mondo.

charles darwinNon solo perché formulò la teoria dell’evoluzione ma per avere, grazie a essa, cambiato la storia in cui l’uomo percepiva sé stesso e la natura.

Il suo libro L’origine della specie è tutt’ora un bestseller anche per l’affascinante stile di scrittura.

Fu un grande viaggiatore, che, combinato alla sua passione per la biologia e per la natura in genere, lo portò a essere un ricercatore geniale.


John Dalton (1766-1844) è conosciuto per avere per primo cercato di spiegare l’atomo dopo avere analizzato le 3 leggi fondamentali della chimica.

john dalton

L’ultima legge fondamentale è stata da lui stesso pensata:

Se due elementi si combinano tra loro, formando composti diversi, le quantità di uno di essi che si combinano con una quantità fissa dell’altro stanno fra loro in rapporti razionali, espressi da numeri interi e piccoli.

Lo studio dell’atomo di John Dalton fu poi perfezionato da Thomson e Rutherford, ma è tutt’ora in fase di studio.

A John Dalton si devono anche i primi studi sul daltonismo. Si accorse di avere un problema nella percezione del colore quando indossò un paio di calzini rosso accesi pensando che fossero marroni, da quell’episodio iniziò a studiare il suo difetto percettivo della vista.


Robert Hooke è conosciuto per aver scoperto la cellula e per essere stato uno sperimentatore scientifico di una varietà incredibile.

robert hookeAssociò le cellule alle celle dei monasteri e fu così che gli diede il nome

Ma Robert Hooke è riconosciuto anche per avere apportato perfezionamenti al microscopio che gli permisero l’osservazione e l’illustrazione di insetti. Queste affascinanti ricerche sono in parte riportate nel libro Micrographia, illustrato da lui stesso.

 

Robert Hooke era uno sperimentatore di professione dal 1662 presso la Royal Society e ciò lo portò a spaziare in campi come la chimica, anatomia, fisiologia, geologia, paleontologia, fisica e ottica.


 

Tutti conosciamo Galileo Galilei (1564-1642), l’uomo che mise in dubbio la centralità della terra nell’universo.

galileo galilei

Riuscì a essere un grande astronomo grazie al potenziamento che apportò al cannocchiale (inventato in realtà da Hans Lippershey, un ottico tedesco) e così riuscì ad essere certo della teoria copernicana, di cui era un sostenitore.

Fu vittima di un processo per le teorie sull’universo considerate eretiche e decise di abiurare per continuare a vivere.

Galileo Galilei è inoltre importante per avere gettato le fondamenta del metodo scientifico, basato sulla sperimentazione empirica e analisi matematica dettagliata dei dati.

Una famosa opera a lui dedicata è Vita di Galileo di Bertold Brecht, una lettura che sprigiona l’eccentrica essenza dello scienziato.