23 gennaio 2014

GSE: Novità sul Ritiro dedicato

Il GSE comunica che, a decorrere dal 1° Gennaio 2014, come stabilito dal Decreto Legge Destinazione Italia, i Prezzi minimi garantiti per l’applicazione del servizio di Ritiro dedicato nel caso in cui l’energia ritirata sia prodotta da impianti che accedono a incentivazioni a carico delle tariffe elettriche sono pari, per ciascun impianto, al prezzo zonale orario.

Come stabilito dall’ art.1, comma 2 del Decreto Legge n. 145 del 23 dicembre 2013 (cd. “Destinazione Italia”), i Prezzi minimi garantiti (PMG), definiti dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas (AEEG) per l’applicazione del servizio di Ritiro dedicato di cui alla deliberazione n.280/07, sono pari, per ciascun impianto, al prezzo zonale orario nel caso in cui l’energia ritirata sia prodotta da impianti che accedono a incentivazioni a carico delle tariffe elettriche.

Il GSE, nel rispetto del dettato normativo sopraindicato, provvederà ad applicare la remunerazione al Prezzo Zonale Orario (PO) per gli impianti incentivati che accedono al servizio di Ritiro dedicato e che hanno optato per la remunerazione a PMG, a decorrere dal 1° Gennaio 2014.

Si informa inoltre che, a seguito dell’aggiornamento dei PMG operato dalla deliberazione dell’AEEG 19 dicembre 2013 618/2013/R/EFR, gli impianti di potenza fino a 1 MW che non percepiscono incentivi che intendano modificare la tipologia di remunerazione (da PMG a PO o viceversa), possono inviare una richiesta scritta su carta intestata, corredata dal documento d’identità del legale rappresentante al seguente indirizzo di posta elettronica  variazioneprezzirid@gse.it.

Esclusivamente per le richieste che perverranno entro il 10 febbraio 2014, in deroga a quanto previsto dalle Disposizione Tecniche di Funzionamento (DTF), l’applicazione della variazione di prezzo si applicherà a decorrere dal 1 gennaio 2014.