31 luglio 2014

In Germania il fotovoltaico supera l’eolico

Il Fraunhofer ISE dimostra che esistono enormi differenze tra le due fonti di energia e che gli impianti fotovoltaici hanno generato profitti significativamente più elevati rispetto agli impianti onshore fino al 2012.

I sistemi di generazione fotovoltaicain Germania sono “significativamente” più redditizi degli impianti eolici on shore. Queste le conclusioni a cui è arrivata una nuova ricerca a cura del Fraunhofer ISE. Il laboratorio tedesco ha analizzato ricavi e profitti per entrambe le tecnologie di produzione energetica, come parte di uno studio più ampio sulle fonti rinnovabili. Secondo i risultati, nel 2012, ilfotovoltaico era tre volte più redditizio dell’eolico a terra, nonostante generasse meno energia. Nel dettaglio, in quell’anno la tecnologia solare ha realizzato profitti per ben 2,7 miliardi di euro contro i “soli” 750 milioni a carico dell’energia del vento

Lo studio ha anche riscontrato come i ricavi e gli utili varino da regione a regione all’interno della Germania. Gli Stati meridionali della Baviera e del Baden-Wuerttemburg rappresentano ben il 40% della capacità di generazione fotovoltaica della nazione e registrano i profitti più alti. Ciò sembrerebbe dovuto apparentemente alla maggiore concentrazione di piccoli impianti privati rispetto ad altre regioni e a condizioni più favorevoli per l’installazione. Al contrario, gli Stati del nord possiedono circa 19 gigawatt eolici in più rispetto alla somma di tutti gli altri Stati, con margini di profitto però ben differenziati a seconda del caso. Secondo Barbara Breitschopf, autrice dello studio e ricercatrice al Fraunhofer ISE, le enormi differenze possono essere parzialmente spiegate dalle condizioni atmosferiche naturali più favorevoli per gli impianti onshore in Schleswig-Holstein che nelle altre regioni meridionali della Germania. Inoltre, la pianificazione territoriale regionale, ha un grande impatto sulla localizzazione degli impianti.

FONTE: Rinnovabili.it