25 febbraio 2014

ENI e CNR un nuovo accordo per la ricerca

Eni e CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) rinnovano il loro accordo. Questa mattina a Roma, presso la sede della energy company italiana, Paolo Scaroni, AD di Eni, e Luigi Nicolais, presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche,hanno siglato una nuova partnership (il precedente accordo risale al 2009) che vedrà collaborazione delle due realtà. Gli obiettivi sono ambiziosi e interessanti sotto il profilo ambientale, in ballo ci sono ricerche applicate sulla bonifica di terreni inquinati con tecnologie sostenibili, la sperimentazione di nuove tecniche estrattive sempre più precise ed affidabili e, non ultime, le rinnovabili di nuova generazione e i sistemi di accumulo.

L’investimento in R&D (Research and Development) rappresenta un punto fondamentale per Eni, nel prossimo quadriennio l’azienda guidata da Scaroni prevede una spesa di 1,1 mld. La Ricerca e Sviluppo sarà fondamentale, a detta dell’amministratore delegato, per continuare a mantenere la propria leadership e competere a livello globale.