25 luglio 2014

Energia eolica cresce in Europa

In Ue l’eolico crescerà di 75 GW di potenza entro il 2020. Lo ha dichiarato l’EWEA specificando che il totale istallato nell’Unione toccherà i 192,4 GW.
L’eolico europeo va avanti a gonfie vele. La capacità istallata è infatti destinata ad aumentare ulteriormente,secondo previsioni che parlano di 75GW di nuova potenza nel corso dei prossimi 7 anni sul territorio degli stati membri, con un incremento del 64%.

Se i progetti andranno a buon fine la potenza totale nell’Ue conterà 192,4 GWper un investimento calcolato in 124 miliardi di euro entro il 2020 e 100mila nuovi posti di lavoro.

I dati sono stati rilasciati dall’EWEA, la European Wind Energy Association che nonostante la crisi economica e l’instabilità normative presente in numerosi Stati Membri prospetta per l’energia del vento un futuro a dir poco roseo. Dei 192,4 GW di potenza eolica istallata, specifica l’Associazione, 23,5 GW sono rappresentati dalla quota di eolico offshore.

Justin Wilkes, vice direttore generale della European Wind Energy Association, ha dichiarato: “Un cocktail di incertezza normativa, discussioni in corso a livello europeo di clima ed energia e quadri nazionali in rapida evoluzione hanno contribuito a formare questi nuovi scenari. Tuttavia, mentre in Europa la stabilità del quadro normativo si sta ancora riprendendo, i mercati onshore di Germania, Francia, Regno Unito e Polonia rimarranno mercati chiave per gli impianti eolici”, ha aggiunto Wilkes ricordando il potenziale delle acque del Regno Unito per la crescita dell’offshore, la crescita possibile in Germania e l’aumento della velocità di distribuzione in Francia e nei Paesi Bassi, fattori che dovrebbero continuare a trainare il settore.

L’EWEA prevede inoltre che dal comparto si riescano a produrre 442 TWh di energia, incontrando il 14,9% del consumo di elettricità nel 2020.

FONTE: Rinnovabli.it