7 ottobre 2013

Accordo Enea-General Electric per l’innovazione

Trasformare in soluzioni reali un enorme patrimonio di ricerca e competenze: è il cuore dell’accordo siglato a Roma tra Enea e General Eletric. L’intesa prevede l’avvio di una collaborazione per lo sviluppo di progetti e per la realizzazione di attività dimostrative con ricadute in ambito industriale.
L’accordo è stato firmato da Giovanni Lelli, commissario dell’Enea, e da Sandro De Poli, presidente e amministratore delegato di General Eletric, e le prime collaborazioni saranno relative ai processi di risparmio energetico nei processi industriali e sulle tematiche delle Smart Cities.
L’accordo tra uno dei colossi mondiali del comparto energetico e l’istituto di ricerca italiano mira infatti alla identificazione di ‘punti di contatto’ che permettano di sfruttare le competenze sviluppate nel tempo ma che non sempre hanno trovato ricadute pratiche.
“E’ presto per capire dove si potrà arrivare – ha spiegato De Poli – riteniamo comunque che questa collaborazione avrà un grande impatto territoriale. L’azienda impegna in Italia circa 12.000 persone, sia a livello scientifico che di risorse. Uno degli obiettivi di questa collaborazione è accelerare il processo di ‘efficientamento’ energetico del settore industriale italiano. aiutando così a risolvere il problema della competitività”.